Olfatto

E’ ormai provato che l’inquinamento indoor nelle abitazioni è uno dei principali motivi che porta malattie agli abitanti di una casa. La presenza di muffe e polveri, lo smog, i pollini che causano allergie e l’emissione nociva da parte di vernici presenti nei mobili e negli oggetti inquinano l’aria che respiriamo. Inoltre, ciascuno di noi consuma un certo quantitativo di aria pulita ogni ora in funzione anche dell’attività fisica che viene svolta all’interno dell’edificio, sempre anche di notte e in inverno. Di qui la necessità nei nostri progetti di prevedere sempre una macchina di ventilazione controllata che garantisca sia l’assenza di polveri, pollini e altri inquinanti nell’aria sia un giusto ricambio costante di aria pulita. In natura, all’aria aperta la concentrazione di CO2 è pari a circa 400 parti per milione, in un appartamento chiuso di notte con 3 persone si può tranquillamente arrivare a circa 2000 parti per milione…un limite oltre il quale si sente la necessità di aprire le finestre perché l’aria è viziata e si inizia ad avere mal di testa.

WordPress Appliance - Powered by TurnKey Linux