Ponte del Mare – Pescara

Project Info

Progettazione statica, sismica e verifica per l’azione del vento in fase di progettazione definitiva per le strutture in acciaio di un ponte dalla forma unica.

Il Ponte del Mare è un ponte strallato ciclo-pedonale situato nella città di Pescara e, con i suoi 466 m di lunghezza tra le spalle ed i 172 m di luce dell’impalcato sospeso, è il più grande ponte ciclo-pedonale italiano ed uno dei maggiori d’Europa.
Tale ponte collega la riviera sud con quella nord del fiume Pescara permettendo di creare la necessaria continuità al Corridoio Verde Adriatico, la pista ciclabile che corre lungo tutta la costiera adriatica da Ravenna a Santa Maria di Leuca, in via di completamento.
Il ponte è stato inaugurato ed aperto al pubblico il giorno 8 dicembre 2009.

Il ponte, dotato di un pilone centrale leggermente inclinato, si articola con un tracciato curvilineo che unisce le due riviere all’altezza della rotonda della Madonnina, a nord, e in corrispondenza del Lungomare Papa Giovanni XXIII a sud. La struttura è costituita da due rami separati, una pista ciclabile larga tre metri e un percorso pedonale largo quattro, che si ricongiungono all’estremità in un’unica struttura larga cinque e che vengono retti da una serie di tiranti inclinati che si ricongiungono al pilone.

L’intervento dal punto di vista urbanistico ricade all’interno dell’ambito territoriale del Piano Particolareggiato denominato P.P.2.

Le rampe di estremità procedono con una sede unica, dedicata all’uso ciclopedonale, di larghezza variabile da 5,95 m a 7,42 m, mentre il tratto centrale di scavalcamento del fiume avviene con due impalcati separati di larghezza di 4,2 m per la sede ciclabile e 3,2 m per la sede pedonale.

La lunghezza complessiva del manufatto è diversa a seconda dei percorsi ciclabili o pedonali:

  • tracciato ciclabile: 440,72 m;
  • tracciato pedonale: 465,60 m;
  • superficie complessiva degli impalcati: 3,108 m2.

La pendenza della rampa pedonale non supera il valore dell’8%, accessibile a tutti, come previsto anche dalla normativa per le rampe idonee ai portatori di handicap in carrozzina, la parte ciclabile ha una pendenza media del 7%. La pista pedonale prevede piazzole di sosta in piano ogni 10 m, attrezzate con superfici ad alto attrito che facilitano lo stazionamento delle carrozzine, studiate per agevolare il percorso agli utenti disabili.

Client:
Comune di Pescara
Date:
June 10, 2009
Location:
Pescara (PE)
Category:
Infrastrutture
WordPress Appliance - Powered by TurnKey Linux